Per una musica site-specific // For a site-specific music (II)

Nel post precedente si parlava del rapporto punto-linea come una relazione tra un oggetto fermo e un oggetto in movimento. Abbiamo anche immaginato il campanile della Abbazia di Chiaravalle come un mezzo per la territorializzazione del paesaggio circostante attraverso il suono.

In the previous post we talked about the point-line relationship as a dialogue between a steady object and a moving object. We also imagined the bell-tower of the Chiaravalle Abbey as a device for the territorialization of the surrounding landscape by means of sound.

Schermata 2017-02-08 alle 00.27.54.jpg

La vecchia ferrovia e il campanile mi hanno fatto pensare a quello che ascoltiamo mentre viaggiamo. Di questi tempi possiamo dire che ascoltare musica con dispositivi portatili mentre si viaggia sia una pratica diffusa. Quindi, abbiamo di fronte a noi alcune alternative: ascoltare il suono del proprio mezzo di locomozione; ascoltare musica; ascoltare i suoni del paesaggio che attraversiamo; ascoltare tutte queste cose contemporaneamente (per esempio ascoltando l’autoradio coi finestrini aperti). In ogni caso, la musica che ascoltiamo ha solitamente nulla a che fare con il luogo dove ci troviamo mentre viaggiamo.

The old railway and the bell tower made me think of what we hear while we travel. Nowadays we can assume that listening to music via portable devices while traveling is a diffused practice. We have a bunch of alternatives to choose from: listening to the sound of our means of transport; listening to music; listening to the sounds of the landscape we are crossing; listening to all these sounds at the same time (for example listening to the car radio with car windows down). Anyway, the music we listen to is hardly related to the place in which we are while traveling.



dsc01303_mod_intera

Per un intervento lungo la vecchia ferrovia di Chiaravalle, l’idea è stata di proporre l’esperienza di una musica site-specific. Tracce audio appositamente prodotte per questo evento sono state realizzate incrociando il suono della draisina ferroviaria (vedi l’ultimo post), precedentemente registrato con microfoni a contatto, con una struttura armonica derivata da un modo del canto gregoriano, tradizionalmente impiegato nella Abbazia.

The idea I used for an intervention along the Chiaravalle railway was to propose the experience of a site-specific music. Audio tracks expressly produced for this event were realized by crossing a recording of the draisine (see last post), previously made with contact microphones, with a harmonic structure derived from a mode of Gregorian chant, traditionally used in the Abbey.

bernardo.jpg

Ai partecipanti è stato chiesto di utilizzare cuffie più o meno isolanti per ascoltare le tracce audio mentre percorrevano un breve tratto di ferrovia sulla draisina.

Participants were asked to use more or less isolating headphones in order to listen to the audio tracks while riding the draisine on a short railway segment.

dsc01276_mod

Una delle tracce, utilizzata in avvicinamento al landmark-Abbazia, introduceva gradualmente la struttura armonica gregoriana, fino a immergere l’ascoltatore in un “alone” sonoro come per una sonificazione dell’influenza del landmark stesso sul paesaggio circostante:

One of the tracks, used while approaching the Abbey-landmark, was gradually introducing the gregorian harmonic structure, until dipping the listener into a sound-halo, following a possible process of sonification of the influence of the landmark itself on the surroundings: 

L’altra traccia segue il processo inverso, rivelando gradualmente il suono nudo della draisina, e sottraendo via via le trasposizioni armoniche iniziali. Questa traccia veniva ascoltata dai partecipanti mentre si allontanavano dall’Abbazia:

The other track follows the opposite process, slowly revealing the bare sound of the draisine by gradually subtracting the initial harmonic transpositions. Participants listened to this track for the trip back, riding away from the Abbey:

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s